Guardie di frontiera, polizia e ufficiali FSB hanno sequestrato più di 4 tonnellate di carpe senza documenti in Calmucchia

Nella Repubblica di Calmucchia, guardie di frontiera, polizia e ufficiali FSB hanno sequestrato più di 4 tonnellate di carpe senza documenti. Il pesce era destinato alla consegna in Ossezia del Nord-Alania.

Nel distretto di Lagan le forze dell’ordine hanno arrestato un 43enne residente a Krasnodar – stava comprando pesce dai dipendenti delle organizzazioni di pesca per la successiva vendita. Hanno trovato 1.123 carpe con un peso totale di oltre 4 tonnellate nel retro di una macchina ZIL appartenente al detenuto.

“Tutti i prodotti scoperti non avevano una marcatura appropriata, che conteneva informazioni sul produttore, la data di fabbricazione, le condizioni e i termini di conservazione, come previsto dalla legge. Inoltre, non c’erano documenti che confermassero la legalità della sua origine e presenza nella zona. Il valore di mercato dei prodotti scoperti era di circa 400 mila rubli” – ha dichiarato a Fishnews il servizio stampa dell’amministrazione di frontiera dell’FSB della Russia nella Repubblica di Calmucchia e nella regione di Astrakhan.

Il pesce e il camion sono stati confiscati ed è in corso un’ispezione.





Calmucchia

Lascia un Commento