L’antica antilope saiga sarà inclusa nel Libro Rosso della Russia

Saiga L’antica antilope saiga sarà inclusa nel Libro Rosso della Russia

Il volume “Animali” del Libro Rosso della Russia sarà ripubblicato per la prima volta in 20 anni, l’edizione sarà rilasciata nel novembre-dicembre 2021. Alexander Kozlov, capo del Ministero delle risorse naturali e dell’ambiente ha detto alla TASS.

L’edizione includerà 443 specie di animali. Tra questi – orca, saiga, foca del Caspio, volpe di Beringian, sottospecie di Kamchatka di marmotta dalla testa nera.

Allo stesso tempo, dalla nuova edizione del Libro Rosso saranno escluse 122 specie di animali e 22 specie di uccelli, perché per loro non c’è più pericolo di estinzione. Si tratta del cervo maculato degli Ussuri (popolazioni aborigene), il riccio dauriano, la popolazione dell’Estremo Oriente della salicornia del Transbaikal, l’aquila calva, il beccaccino giapponese, la sterna della Kamchatka e altre.

La nuova edizione uscirà in 2.000 copie e sarà distribuita per regione, alle principali biblioteche e istituzioni. La versione elettronica sarà pubblicata sul sito del Ministero delle risorse naturali e dell’ambiente della Russia.

La Saiga che abita il territorio della Calmucchia è apparsa 50-70 mila anni fa, è sopravvissuta attraverso l’era dei mammut. A causa della riduzione dei paesaggi steppici aperti, l’espansione dei pascoli e l’aumento degli insediamenti umani, la gamma della saiga si è ridotta.

Ora la specie è considerata sull’orlo dell’estinzione. L’animale è elencato nel Libro Rosso Internazionale. La saiga è anche elencata nel Libro Rosso di Calmucchia. La saiga è protetta nella riserva statale “Chernye Zemli” (“Terre nere”) in Calmucchia.


Path of the saiga



Calmucchia

Lascia un Commento